particolare vetrata papa e statua "La Parrocchia è una casa di fratelli, resa accogliente dalla Carità"
Giovanni Paolo II alla Comunità di Torre Spaccata

Diocesi di Roma
S. MARIA REGINA MUNDI
Padri Carmelitani della Provincia Italiana
Ultimo aggiornamento: 16 novembre 2014



vai alla pagina degli avvisi parrocchiali | iscriviti alla newsletter parrocchiale | vai allo speciale su Paolo VI | vai allo speciale su Giovanni Paolo II | vai alla pagina del Beato Angelo Paoli | vai alla pagina sul giubileo parrocchiale


NOTIZIE PARROCCHIALI

chiesaGuarda le foto della celebrazione delle Cresime e della mostra su Paolo VI e quelle della Festa di apertura dell'Oratorio "Francesco Carta".
Tra gli appuntamenti della settimana segnaliamo:
- venerdì 21 alle ore 18,30 Consiglio pastorale parrochiale
Anticipiamo fin da ora che domenica 23 novembre ci terrà la GIORNATA DELLA COMUNITÀ con il tradizionale pranzo tutti insieme in chiesa; le iscrizioni si ricevono da domenica 16 novembre. Vi aspettiamo!


ESSERE PRETE È UN DONO

papaOgni vescovo, sacerdote o diacono è chiamato a essere accogliente, sobrio, affabile, paziente, buono di cuore, senza mai sentirsi al “centro dell’attenzione” o pensare di sapere tutto, perché questa è la “grammatica di base” di un ministro di Cristo. Lo ha affermato Papa Francesco durante la catechesi dell’udienza generale di mercoledì 12 novembre.
Nelle ‘Lettere pastorali’ inviate ai suoi discepoli Timoteo e Tito, l’apostolo Paolo, ricorda il Papa, “si sofferma con cura sulla figura dei vescovi, dei presbiteri e dei diaconi” e su “una descrizione di ogni cristiano nella Chiesa”. In particolare per i vescovi, presbiteri, diaconi “vengano elencate alcune qualità squisitamente umane: l’accoglienza, la sobrietà, la pazienza, la mitezza, l’affidabilità, la bontà di cuore. E’ questo l’alfabeto – ha esclamato il Papa – la grammatica di base di ogni ministero! Papa Francesco ha poi rammentato l’atteggiamento di fondo che vescovi, sacerdoti, presbiteri o diaconi devono “ravvivare continuamente”, cioè “il dono” del loro ministero, e questo – ha precisato – mantenendo “sempre viva la consapevolezza che non si è vescovi, sacerdoti o diaconi perché si è più intelligenti, più bravi e migliori degli altri, ma solo in forza di un dono, un dono d’amore elargito da Dio, nella potenza del suo Spirito, per il bene del suo popolo”. [video]


PERIFERIE TRA RABBIA E ACCOGLIENZA

romaTutti i giornali e telegiornali in questi giorni aprono le loro pagine con le drammatiche notizie che giungono da periferie molto vicine alla nostra; quartieri abbandonati a se stessi, con tanti problemi che portano all’esasperazioni i cittadini.
Ma siamo sicuri che la colpa sia solo del fatto che in questi luoghi vengano ospitati immigrati? Abbiamo provato ad ascoltare la anche la loro voce?
Romasette, il settimanale della Diocesi di Roma pubblica una lettera aperta degli immigrati del centro di Tor Sapienza:
“Tutti parlano di noi in questi giorni, siamo sotto i riflettori: televisioni, telegiornali, stampa. Ma nessuno veramente ci conosce.
Noi siamo un gruppo di rifugiati, 35 persone provenienti da diversi Paesi: Pakistan, Mali, Etiopia, Eritrea, Afghanistan, Mauritania, ecc…Non siamo tutti uguali, ognuno ha la sua storia; ci sono padri di famiglia, giovani ragazzi, laureati, artigiani, insegnanti, ecc..ma tutti noi siamo arrivati in Italia per salvare le nostre vite. Abbiamo conosciuto la guerra, la prigione, il conflitto in Libia, i talebani in Afghanistan e in Pakistan. Abbiamo viaggiato, tanto, con ogni mezzo di fortuna, a volte con le nostre stesse gambe; abbiamo lasciato le nostre famiglie, i nostri figli, le nostre mogli, i nostri genitori, i nostri amici, il lavoro, la casa, tutto. Non siamo venuti per fare male a nessuno…” [leggi]


Inoltre...

È nato il Comitato di Quartiere TORRESPACCATA
Dalla volontà di un gruppo di residenti che credono in un modello di comunità che sia capace di esprimere solidarietà e benessere sociale. Il nostro è “un bel quartiere” ma così com’è non ci piace!
Molte cose non vanno: strade e marciapiedi dissestati e sempre più sporchi, problemi di sicurezza per la viabilità in Viale dei Romanisti, pochi momenti di socializzazione e confronto …
Il Comitato di Quartiere di Torrespaccata vuole provare ad affrontare questi ed altri problemi, confrontandosi con le Istituzioni ma soprattutto con i cittadini, cercando di superare l’indifferenza civica e la noncuranza che spesso accompagna i nostri comportamenti quotidiani.
È nostra intenzione anche contribuire alla realizzazione di eventi di socializzazione mettendo in rete le varie realtà esistenti sul territorio: Parrocchie, Scuole, Associazioni …
Ora il quartiere di Torrespaccata torna ad avere una rappresentanza presso le istituzioni che, si spera, vogliano dialogare con i cittadini.
Dove ci potete trovare?
in Via Cornelio Sisenna, 53 tutti i mercoledì dalle ore 10 alle ore 12
Su facebook: https://www.facebook.com/groups/1505957676301743/
Email: cdq@torrespaccata.org


collegamento esterno al sito della Santa Sede | collegamento esterno al sito della Conferenza Episcopale Italiana | collegamento esterno al sito della Diocesi di Roma | collegamento esterno al sito dell'Ordine Carmelitano | collegamento esterno al sito del settimanale diocesano Roma Sette | una preghiera a Maria



motore di ricerca interno al sito

Il sito è nato il 1 gennaio 2001 e fino al 3 dicembre 2006 aveva ricevuto 14.000 visite.
Al 31 ottobre 2014 le visite certificate totali sono state 540.511; grazie a tutti!

le statistiche del sito

bottone pricacy| bottone licenza| bottone note| bottone css valido| bottone xhtml valido| bottone wcag conforme

Parrocchia S. Maria Regina Mundi - Via Alessandro Barbosi, 6 - 00169 - Torre Spaccata - Roma
Tel. (39) 06 263798 - Fax (39) 06 23269025 - parrocchia@mariareginamundi.org