particolare vetrata papa e statua "La Parrocchia è una casa di fratelli, resa accogliente dalla Carità"
Giovanni Paolo II alla Comunità di Torre Spaccata

Diocesi di Roma
S. MARIA REGINA MUNDI
Padri Carmelitani della Provincia Italiana
Ultimo aggiornamento: 30 aprile 2016



iscriviti alla newsletter parrocchiale | giubileo | vai allo speciale su Paolo VI | vai allo speciale su Giovanni Paolo II | vai alla pagina del Beato Angelo Paoli | vai alla pagina sul giubileo parrocchiale


festa patronale

DISPONIBILE IL PROGRAMMA DELLA FESTA PATRONALE 2016


NOTIZIE DALLA PARROCCHIA

chiesa Galleria fotografica della Settimana Santa
"Beato Angelo Paoli, pensaci tu!" [notizia]
Giubileo dei ragazzi e Rosario a piazza San Pietro [notizia]
Inizia la festa Patronale con i primi appuntamenti di carattere religioso, nel dettaglio:
- Domenica 1 maggio, Festa della Solidarietà: ore 16 S. Messa con Unzione; ore 17 rinfresco e spettacolo musicale
- Da lunedì 2 maggio, Madonna pellegrina: ore 19,00 S. Messa nei cortili
Lunedì 2: Viale dei Romanisti, 10
Martedì 3: Viale dei Romanisti, 14
Mercoledì 4: Via Giuseppe Berneri, 25
Giovedì 5: Via Nino Ilari, 1/5/11
- Mercoledì 3 maggio, Pomeriggio di preghiera: la chiesa resterà aperta dalle 16,30 alle 22,00. Ci sarà l’Adorazione Eucaristica, il Rosario, il Vespro, la Lectio divina alle 19,00, la S. Messa alle 20,00, e tanti momenti di silenzio per la preghiera personale. Al di fuori degli orari della lectio divina e della S. Messa i sacerdoti saranno a disposizione per le confessioni.


DIO HA COMPASSIONE DI NOI

udienzaNell'udienza del mercoledì 27 aprile, in San Pietro, papa Francesco, è partito dalla parabola del buon samaritano, per parlare della compassione che Dio ha per gli uomini.
"Dio ha compassione di noi. Cosa vuol dire? Patisce con noi, le nostre sofferenze Lui le sente. Compassione significa “compatire con”. Il verbo indica che le viscere si muovono e fremono alla vista del male dell’uomo. E nei gesti e nelle azioni del buon samaritano riconosciamo l’agire misericordioso di Dio in tutta la storia della salvezza. È la stessa compassione con cui il Signore viene incontro a ciascuno di noi: Lui non ci ignora, conosce i nostri dolori, sa quanto abbiamo bisogno di aiuto e di consolazione. Ci viene vicino e non ci abbandona mai. Ognuno di noi, farsi la domanda e rispondere nel cuore: “Io ci credo? Io credo che il Signore ha compassione di me, così come sono, peccatore, con tanti problemi e tanti cose?”. Pensare a quello e la risposta è: “Sì!”. Ma ognuno deve guardare nel cuore se ha la fede in questa compassione di Dio, di Dio buono che si avvicina, ci guarisce, ci accarezza. E se noi lo rifiutiamo, Lui aspetta: è paziente ed è sempre accanto a noi."
"Il samaritano - ha detto ancora il papa - si comporta con vera misericordia: fascia le ferite di quell’uomo, lo trasporta in un albergo, se ne prende cura personalmente e provvede alla sua assistenza. Tutto questo ci insegna che la compassione, l’amore, non è un sentimento vago, ma significa prendersi cura dell’altro fino a pagare di persona. Significa compromettersi compiendo tutti i passi necessari per “avvicinarsi” all’altro fino a immedesimarsi con lui: «amerai il tuo prossimo come te stesso». [video]


DALLA DIOCESI

diocesiDomenica 15 maggio è stata indetta la Festa dei Popoli, dal titolo Misericordia senza confini. Promossa dalla Diocesi di Roma (Migrantes e Caritas), dai Missionari Scalabriniani in collaborazione con il Comune di Roma e tante realtà che lavorano nel campo delle migrazioni, la manifestazione giunge quest’anno alla sua XXV edizione, l’undicesima nella Piazza di San Giovanni in Laterano.
La festa ha lo scopo di dare spazio e visibilità alla fede ed alla cultura delle comunità cattoliche immigrate nella nostra Diocesi e di offrire a tutti una possibilità diretta per entrare a contatto con la mondialità che da tempo è  presente nella nostra città.

Sarà l’esortazione apostolica Amoris laetitia a dare il tema al prossimo Convegno pastorale diocesano, al via il 16 giugno alle 19 nella basilica di San Giovanni in Laterano. Ne dà notizia il cardinale vicario Agostino Vallini in una lettera indirizzata ai parroci e sacerdoti della diocesi di Roma. L’appuntamento, spiega, sarà aperto dal discorso introduttivo di Papa Francesco; il giorno seguente, venerdì 17 giugno, alle 19, sacerdoti e operatori pastorali si riuniranno nelle prefetture per i laboratori.
«Negli ultimi anni – scrive ancora il cardinale – abbiamo messo a tema l’iniziazione cristiana e l’impegno dei genitori; ci appare indispensabile soffermarsi ancora sulla pastorale familiare per raccogliere e fare nostre le indicazioni pastorali dell’esortazione apostolica».


banner


Inoltre

ROSSA COME IL SANGUE DEI MARTIRI
Il 29 aprile scorso, la Fontana di Trevi è stata imporporata, investita, come mai era accaduto prima, di fasci di intensa luce rossa. Si è trattato di un simbolo, espressione di un grido di aiuto che attende, giorno dopo giorno, una risposta concreta. Il celebre monumento si è tinto quindi di rosso.
È il colore del sangue versato da tanti bambini, donne e uomini, il cui diritto di vivere liberamente e gioiosamente la fede nella terra natia viene barbaramente violato da portatori di ideologie di morte, spesso anche a sfondo religioso.
Immagini provenienti dal mondo della persecuzione sono state proiettate sui marmi, squarciando il velo dell’oblio. Questa inedita iniziativa, promossa dalla Sezione italiana della Fondazione Pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre, ha inteso richiamare la pubblica attenzione su tale dramma. La sistematica violazione del diritto alla libertà religiosa, soprattutto a danno dei cristiani, deve diventare un tema centrale nel dibattito pubblico, onde evitare il rischio dell’indifferenza e la conseguente prosecuzione di un’intollerabile agonia


collegamento esterno al sito della Santa Sede | collegamento esterno al sito della Conferenza Episcopale Italiana | collegamento esterno al sito della Diocesi di Roma | collegamento esterno al sito dell'Ordine Carmelitano | collegamento esterno al sito del settimanale diocesano Roma Sette | una preghiera a Maria



motore di ricerca interno al sito

Il sito è nato il 1 gennaio 2001 e fino al 3 dicembre 2006 aveva ricevuto 14.000 visite.
Al 31 marzo 2016 le visite certificate totali sono state 709.283; grazie a tutti!

le statistiche del sito

bottone pricacy| bottone licenza| bottone note| bottone css valido| bottone xhtml valido| bottone wcag conforme

Parrocchia S. Maria Regina Mundi - Via Alessandro Barbosi, 6 - 00169 - Torre Spaccata - Roma
Tel. (39) 06 263798 - Fax (39) 06 23269025 - parrocchia@mariareginamundi.org